SUISA, a cosa serve?

Società di gestione collettiva, diritto d’autore e diritti di protezione della prestazione: esempi concreti nella pratica quotidiana del (piccolo) teatro

Chi paga cosa a chi? Un accenno alle basi del diritto d’autore, dei diritti di protezione della prestazione e sui rapporti tra artisti, organizzatori e società di gestione collettiva. Il diritto d’autore e la remunerazione delle prestazioni artistiche sono parte di un gioco molto complesso. Mostreremo come funziona il sistema, chi è coinvolto, chi ha a che fare con chi e perché. Breve, conciso, comprensibile.

Al termine dell’incontro siamo lieti di invitarvi all’aperitivo. Rappresentanti di SUISA, Pro Litteris, SSA, Swissperform e SIG in questa occasione si rendono disponibili per confrontarsi con i presenti su casi concreti della loro pratica quotidiana, a fornire eventuale assistenza e a farsi conoscere. Un incontro ricco di esperienze concrete e competenza.

Un’offerta della Cooperativa degli artisti interpreti SIG e di SUISA. La relazione iniziale è tradotta in simultanea dal tedesco al francese. L’evento è sostenuto da Cultact-Giuliani Kulturbüro.

Venerdì, ore 15.15 –16.30, Lachensaal Ost

Le arti sceniche nello studio televisivo

Un confronto sulla collaborazione tra la televisione SRF e gli artisti

Per un artista, la partecipazione a una trasmissione televisiva può rappresentare una fonte di pubblicità significativa. Formati popolari come Giacobbo/Müller raggiungono un’ampia fetta di pubblico e possono fungere da trampolino di lancio per la carriera di un artista. La partecipazione implica tuttavia qualche rischio. Non tutte le produzioni teatrali, infatti, sono idonee a occupare uno spazio in una trasmissione televisiva. Nello studio le diverse condizioni di lavoro e aspettative degli artisti si scontrano – spesso violentemente – con quelle dei produttori.

Nel confronto i rappresentanti della televisione SRF e alcuni artisti esamineranno i seguenti punti: Quali sono le possibilità e i compiti delle rubriche divertimento e cultura della televisione SRF? Quali sono i format esistenti e quali generi possono esservi rappresentati? Che cosa significa adatto alla trasmissione televisiva? E perché alcune produzioni non sono adatte alla registrazione? Quali problemi si pongono in un’ottica di collaborazione? Al termine del confronto i temi verranno discussi concretamente in sedute di gruppo della durata di mezz’ora. Obiettivo del confronto è agevolare la comprensione reciproca e l’individuazione di soluzioni.

Modera: Anette Herbst

Sabato 11 aprile 2015, 15.15 – 16.30, Lachensaal Ost